Attivitą Consiglio di presidenza Statuto
 
 
   

Roma, 12 Dicembre 2003
LIBRI E PAROLE DI PACE
Biblioteca Nazionale Centrale
Via Castro Pretorio 105 - ore 9.30-13.00

"La religione possiede un ruolo vitale nel suscitare gesti di pace e nel consolidare condizioni di pace. Essa può esercitare questo ruolo tanto più efficacemente, quanto più decisamente si concentra su ciò che le è proprio: l'apertura a Dio, l'insegnamento di una fratellanza universale e la promozione di una cultura di solidarietà"
Giovanni Paolo II, Giornata mondiale della Pace 2003


Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Direzione Generale per i Beni Librari e gli Istituti Culturali

Associazione Sant’Anselmo, Milano

In collaborazione con il Servizio nazionale della Conferenza Episcopale Italiana
per il Progetto culturale

Con il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura e della Fondazione Gioventù - Chiesa - Speranza


PROGRAMMA

Ore 9.30 - Saluto delle autorità
Introduzione - Francesco Sicilia, Direttore Generale Beni Librari e Istituti Culturali

Ore 10.00
La cultura cristiana per la pace
Lectio Magistralis di S. Em. il Cardinale Paul Poupard, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura

Ore 10.45 - Coffee break

Ore 11.15-13.00
Le religioni per la pace tra gli uomini
Moderatore: Luigi Accattoli, Corriere della Sera
Interventi di:
- S. Ecc. Sotir Ferrara, Eparca di Piana degli Albanesi
- Amos Luzzatto, Presidente dell’Unione Comunità Ebraiche Italiane
- Akif Emre Oktem, Università Galatasaray di Istanbul

La cultura religiosa nell’editoria italiana strumento di comprensione e di dialogo

L’incontro vuole dare un contributo alla riaffermazione del valore della pace non solo come obiettivo ma anche come metodo della relazione tra i popoli in un momento storico che lo esige con forza.
Si colloca nel quadro di altre iniziative assunte nel Paese sia a livello delle istituzioni del Governo e del Parlamento, sia a livello della società, delle forze culturali che sono impegnate nel costruire le condizioni della pace.
Sulla scia degli interventi che Giovanni Paolo II ha rivolto al mondo, si propone un incontro tra le religioni, affinché diano voce a quei principi che appartengono al loro patrimonio spirituale e culturale e che sono a favore dell’uomo e rappresentano la motivazione più radicale alla costruzione della pace tra i popoli.
In particolare si intende dar seguito al messaggio che il pontefice ha rivolto in occasione della visita alla Camera dei Deputati italiana, osservando che di fronte ai conflitti e al terrorismo che “chiamano in causa in maniera totalmente distorta le religioni” sono invece proprio queste “stimolate a fare emergere tutto il loro potenziale di pace, orientando… verso la reciproca comprensione le culture e le civiltà che da esse traggono ispirazione”.
La mattinata intende valorizzare lo strumento più caratteristico con cui i fondamenti religiosi della pace si esprimono: il libro, portatore del loro patrimonio culturale in favore dell'uomo.
Si vuole sottolineare, il contributo che in questo senso può dare la diffusione dei libri che si richiamano ai fondamenti culturali della pace nelle tre grandi religioni monoteiste.


Informazioni

Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Direzione Generale per i beni Librari e gli Istituti Culturali, Servizio V
Via Michele Mercati 4, Tel. 06. 3224070, fax 06. 36216296
www.librari.beniculturali.it

Associazione Sant’Anselmo
Via Gioberti 7, 20123 Milano, Tel. 02. 43 31 94 19, fax 02. 49 84 592
santanselmo@tiscali.it
www.associazionesantanselmo.org



   

CSR - Coordinamento Storici Religiosi - Segreteria / Informazioni - segreteria@storicireligiosi.it